COMPRENDERE I PROFUMI

Il miglior modo per descrivere un’essenza è utilizzare una piramide che aiuti a distinguere i tre livelli di separazione delle note olfattive.

Tutti i profumi sono caratterizzati dalla combinazione di note di testa, note di cuore e note di fondo.

Le note di testa sono quelle percepite immediatamente dopo l’applicazione del profumo poichè le molecole che le compongono sono piccole e leggere, evaporano rapidamente e sono sempre forti in qualsiasi fragranza. Queste note rappresentano la prima impressione che ci facciamo del profumo, impressione che deriva dalla loro capacità di “attrazione iniziale”. Le note di testa possono essere: fresche, dolci o taglienti.

Tra le note di testa troviamo ad esempio gli agrumi come arancia, limone, mandarino, pompelmo

 

Le note di cuore sono quelle che emergono appena prima che le note di testa inizino a dissolversi. Rappresentano il “cuore” o la parte centrale della fragranza e sono individuabili a metà del processo di diffusione del profumo. Queste note riescono bene a mascherare una nota di base spesso sgradevole, che tende a migliorare con il tempo.

Tra le note di cuore troviamo le note fiorite come mughetto, rosa, violetta o gelsomino, le note verdi e le note fruttate come l’essenza di pera, pesca, albicocca.

 

Infine, le note di fondo sono molto vicine alle note di cuore, e per questo sono le protagoniste indiscusse di ogni profumo, al quale conferiscono profondità e ricchezza. Formati da molecole grandi e pesanti, che evaporano lentamente, i componenti di queste note sono molto forti e persistenti, non individuabili per almeno 30 minuti dall’applicazione del profumo.

Tra queste troviamo note di cuoio, note legnose, note muschiate, note ambrate e note orientali, come vaniglia, patchouli o cannella.

Scopri le nostre fragranze e le loro note olfattive.

– My Fragrances –